INCONTRI TRA MAMME 2014

  
 
INCONTRI TRA MAMME
parleremo di allattamento, alimentazione, pannoli lavabili, fasce porta bebè
 
18 gennaio
15 febbraio
15 marzo
 
Faenza - Centro per le famiglie
via Insorti 2
ore 16,00 -18,00

si effettua prestito libri, prestito fasce e (a breve) prestito pannoli lavabili!!!
benvenuti papà, bebè, nonni, zii.....
 

buone feste mamme, papa e bebè !

A
chi
ama
i propri
bebè, a chi
li coccola e li
rispetta, a chi li
ascolta guardandoli
negli occhi, a chi si dedica
con impegno al difficile ruolo
di mamma e papà, notte e giorno
a chi riconosce il valore del contatto
e decide esserci incondizionatamente, a chi
protegge con amore, a chi educa con il sorriso...
buone feste
auguri
dal Gaaf!


INCONTRI GAAF - DICEMBRE 2013



14 SABATO 2013
dalle 16 alle 18
incontri del "cerchio"

vi aspettiamo per parlare tra genitori di:
allattamento, alimentazione, fasce porta bebè, pannolini lavabili, 
condividere esperienze da mamma a mamma !!!!
benvenuti papà, fratellini, bebè, nonni, zii....

Presso il Centro per le Famiglie del comune di Faenza
via degli Insorti n 2 Faenza
al 5° piano con ascensore
ampio parcheggio esterno

-----------------------------------------

15 DOMENICA 2013
15.00 - 16.30

presso  
Borgo Etico 
Cesena in Via Cavalcavia, 82 
presentazione librino:
"Genitori e bebè naturalemnte a costo zero"
per info 3333520627

link borgoetico

---------------------------------------

19 GIOVEDI' DICEMBRE 2013 
17,00-19.00

presentazione librino:
"Genitori e bebè naturalemnte a costo zero"
Presso il Centro per le Famiglie del comune di Faenza
via degli Insorti n 2 Faenza
al 5° piano con ascensore
ampio parcheggio esterno

Fabrizio Zago a Faenza e il biodizionario !!!!



Quanto ci avvelenano i detersivi ed i cosmetici che usiamo tutti i giorni?


 

risorse gentilmente concesse dal chimico Fabrizio Zago inventore del Biodizionario
e tratte della conferenza faentina organizzata da GAS - GAAF - SKARAMAKAI
Bellissima e partecipata !!!


Ieri sera siamo andati a Faenza all'incontro sui detergenti e cosmetici organizzato da GAAF, SKARAMAKAI e GAS Faenza e tenuto da Fabrizio Zago, guru del forum tematico sui detergenti di Promiseland e fondatore del biodizionario.


Difficile fare un resoconto, troppe le cose dette, e purtroppo non esiste un libro riassuntivo su consigli, è tutto sul forum di promiseland, ma tra gli appunti sparsi ecco qualche spunto per ricerche e stimolare la riflessione:


MAMME CANGURO DEL MONDO



MAMME CANGURO DEL MONDO
"...ma tu come lo porti ???..."
le mamme del mondo si confrontano per parlare di:
fasce porta bebè, diversi modi di portare e accudire
Associazione Onlus GRUPPO ALLATTANDO A FAENZA
mercoledì 20 novembre
dalle 17balle 19
presso il Centro per le Famiglie – via degli insorti 2 Faenza
Per maggiori informazioni  3333520627
--------------------------------
ed ecco le foto !!!!

.....ma quanto siete belle !!!!!

AUTUNNO INCONTRI GAAF



INCONTRI TRA MAMME SU ALLATTAMENTO, ALIMENTAZIONE, FASCE E PANNOLI LAVABILI
  • sabato 19 ottobre
  • sabato 16 novembre
  • sabato 14 dicembre
Faenza, Centro per le famiglie, via Insorti 2, ore 16,00 -18,00
si effettua prestito libri, prestito fasce e (a breve) prestito pannoli lavabili!!!

Incontri di presentazione della miniguida :



"GENITORI E BEBÈ NATURALMENTE A COSTO ZERO"
  • 31 ottobre Centro per le Famiglie Faenza, ore 17,00
  • 5 dicembre Caffè Novecento, Via Mazzini 69, ore 17,00
  • 19 dicembre Centro per le Famiglie Faenza, ore 17,00

LETTURA ETICHETTE, CONSUMO CRITICO E AUTOPRODUZIONE
a Novembre partono i laboratori di cucito, cucina e lettura etichette

presso Centro sociale Via Canalgrande 46!
Per info e iscrizioni: 333 3520627
(offerta libera)
presso Via Canalgrande 46 - Ceentro Sociale Sud
organizzato da GAAF in collaborazione con Skaramakai, Centro Sociale Centro Sud, Gas Faenza, Non solo Ciripà

-venerdì 22 novembre ore 20.30-22.30
Fabrizio Zago, (chimico e ideatore di Biodizionario): leggere le etichette dei cosmetici. A seguire laboratorio di autoproduzione detersivo biologico!. Portate contenitori per portare a casa il detersivo.

-venerdì 20 dicembre ore 20.30-22.30
Mamme del Gaaf: giocattoli ecologici e sostenibili. A seguire laboratorio di autoproduzione bambole di pezza! portate stoffa e macchina da cucire, (se ne avete!)

-venerdì 24 gennaio ore 20.30-22.30
Paola Negri (autrice, esperta in alimentazione infantile): leggere le etichette degli alimenti industriali. A seguire laboratorio autoproduzione dado vegetale! portate contenitori di vetro per portare a casa il dado

-venerdì 21 febbraio ore 20.30-22.30
Mamme del Gaaf: i pannolini lavabili. A seguire laboratorio autoproduzione di pannolini lavabili!

-venerdì 21 marzo ore 20.30-22.30
Mamme del Gaaf: portare in fascia in Italia e nel mondo. A seguire laboratorio autoproduzione di fasce portabebè e meitai!

SPORTELLO ECOLIVING - APEBIANCA... IL GAAF C'E' !

Ti serve il consiglio competente e gratuito di un esperto???
Chiedilo subito, ora puoi!
sportello-etico vai al link

Dal 14 ottobre riprende l'attività presso l'Apebianca a Forlì dello sportello di consulenza gratuito Ecoliving !

E' sufficiente inviare la richiesta di appuntamento, specificando i tuoi recapiti e l'area in cui si richiede consulenza, all'indirizzo sportelloetico.ecoliving@gmail.com
Lo Sportello Etico Ecoliving è un servizio gratuito attivato in collaborazione con vari professionisti e non specializzati in diverse discipline, che hanno scelto di mettere volontariamente a disposizione di chiunque ne abbia bisogno la propria esperienza e il proprio tempo, sottoponendosi per questo anche alla valutazione del nostro Comitato Etico.


AGENDA SETTIMANALE SPORTELLO ETICO ECOLIVING
Lunedì 
16-18 Fausto Fabbri  (consulente feng shui)
Martedì
10-12 Lidia Bergamaschi (psicologa, psicoterapeuta)
17-19 Enrico Orlati  (consulente del lavoro)
19-21 Sara Biondi (dietista)
Mercoledì
13-15 Evelina Aprili  (ragioniera commercialista)
15-18 Gigliola Ricci (banchiere ambulante Banca Etica)
Giovedì
11-13 Michela Canali  (psicologa, psicoterapeuta)
15-18 Avvocato dell’Ordine Forlì-Cesena
Venerdì
10-12 GAAF (Ass. Onlus gruppo allattamento mamme)
13-15 Marcella Ortali  (pedagogista, psicomotricista)
15-16 Martina Marzocchi (consulente linguistica)
16-18 Cicubo  (consulenti sicurezza e salute)
Sabato 
10-12 Simonetta Guaglione  (mediatrice familiare)

Attraverso lo Sportello Etico, la cooperativa Ecoliving vuole supportare i cittadini nel dare una risposta concreta all’esigenza diffusa di avere un accesso più facile ed economico a tutte le informazioni necessarie per decidere in che direzione agire davanti a una difficoltà.
Lo Sportello Etico offre consulenze di prima assistenza della durata di un'ora, totalmente gratuite e non vincolanti.
I professionisti ricevono preferibilmente su appuntamento.

facciamo la nanna - video



Estratto della conferenza di Sabato 5 ottobre dal titolo "facciamo la nanna" con Alessandra Bortolotti Psicologa e Claudia Muratori Pediatra.

FACCIAMO LA NANNA!! !

Sabato 5 ottobre: presso Auditorium S.Umiltà, via Pascoli 15, Faenza
- ore 16.30: "FACCIAMO LA NANNA" 
Metodi per far fare la nanna, fisiologia e patologia del sonno dei bebè tra 0 e 3 anni

Ne parliamo con

Alessandra Bortolotti, psicologa perinatale, autrice di "e se poi prende il vizio? Pregiudizi culturali e bisogni irrinunciabili dei nostri bambini

Claudia Muratori, pediatra neonatologa AUSL Ravenna

per info: 333 3520627
allattandoafaenza@gmail.com
babysitteraggio gratuito
informafamiglie@comune.faenza.ra.it

ADESSO BASTA

video originale oggetto di commento perentorio del Garante
Il Garante risponde(tratto da Corriere) :

"Telecamere che indugiano a lungo sul pianto disperato di un bambino, contesti familiari messi a nudo dalle ingerenze di trasmissioni televisive che spesso non dimostrano sufficiente attenzione verso i bambini e gli adolescenti. Le scene della trasmissione SOS Tata che mi sono state segnalate da alcune associazioni non sono che l'ennesimo episodio di un modo di fare televisione spesso poco attento al rispetto dei principi sanciti dalla Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia, poi ribaditi da diversi codici deontologici sottoscritti dal mondo dell'informazione, come la Carta di Treviso e il Codice di autoregolamentazione tv e minori»...
...«Invito pertanto i responsabili di LA7 e della società Magnolia, produttori della trasmissione SOS Tata, ma più in generale tutto il mondo dell'informazione e dell'intrattenimento, al rispetto dei principi che loro stessi hanno sottoscritto, primo fra tutti quello che vincola la partecipazione dei minorenni alle trasmissioni televisive al massimo rispetto della loro persona, evitando che siano coinvolti in forme di comunicazione lesive dello sviluppo armonico della loro personalità. Quando si ha a che fare con i bambini e gli adolescenti, soprattutto in contesti così delicati, non ci si può permettere leggerezza e superficialità. Il coinvolgimento di professionalità specifiche che di volta in volta supervisionino il contenuto delle trasmissioni prima che queste vadano in onda, in questo senso, è fondamentale»....

Lettera aperta al Garante per la protezione infanzia e adolescenza Vincenzo Spadafora LIMITARE ESPOSIZIONI DEI MINORI NEI REALITY SHOW

22 settembre 2013
Gentile dottor Spadafora,
siamo un gruppo di persone, genitori e non, e di associazioni che si occupano di
allattamento, sostegno alla genitorialità, salute materno-infantile.
La contattiamo dopo essere rimasti letteralmente sconcertati da alcune scene mandate
in onda sabato 14 settembre, su La 7, durante la trasmissione SOS TATA che andiamo a
descrivere. In questa trasmissione, un bimbo di appena 12 mesi veniva lasciato piangere
solo nel suo lettino, chiuso in camera, perché si addormentasse. Il bimbo aggrappato alle
sbarre del letto gridava, sudato, disperato, terrorizzato, con la telecamera puntata su di
lui per vari minuti. Nel frattempo, la mamma veniva intrattenuta in cucina dalla Tata
rassicurante, mentre il fratellino maggiore si tappava le orecchie. Finalmente alla
mamma è stato permesso di andare dal bimbo, mettergli il ciuccio e adagiarlo sotto le
coperte. Il bimbo a questo punto rallentava il pianto, guardava la mamma, tenendole le
braccia in cerca di conforto… ma la madre, secondo le indicazioni della tata, se ne
andava via, rilasciandolo solo. Il bimbo, deluso, ripiombava in un pianto ancora più
straziante. Dopo altri interminabili minuti, il bimbo sfinito non piangeva più e si
addormentava.
Esprimiamo ancora una volta il nostro dissenso per i metodi per “educare i bambini
piccoli a dormire” che si basano sull’estinzione graduale del pianto. Sappiamo ormai
dalla ricerca scientifica, se non bastasse il buon senso, che la fisiologia dell’essere
umano prevede che riceva delle cure di tipo prossimale da parte della madre e degli
adulti che se ne prendono cura, e che la pretesa che un bambino piccolo si addormenti
da solo e dorma per tutta la notte senza richiedere la presenza e il contatto dell’adulto,
oltre ad essere anti-fisiologica ed irrealistica, può provocare confusione nei genitori e
grande stress nei bambini. Questi metodi possono minare fin dalla primissima infanzia la
fiducia negli adulti e quindi in se stessi e interferire con lo stabilirsi di una sana relazione
genitori-figli, oltre ad interferire (se il bambino è piccolo) con l’allattamento al seno.
Esistono altre modalità di accudimento, più rispettose della fisiologia del sonno e dei
bisogni irrinunciabili dei bambini molto piccoli.
Riteniamo che sia pericoloso e fuorviante promuovere in TV il ricorso a questi
sistemi, senza che ai genitori vengano date informazioni complete e coerenti,
affinché possano compiere decisioni informate. Chiediamo quindi che le redazioni
televisive si facciano carico di questa responsabilità.
Soprattutto, poi, pensiamo che puntare la telecamera su di un bambino piccolo, solo,
stravolto, terrorizzato, e trasmetterlo indiscriminatamente a milioni di
telespettatori, sia una violazione della dignità e dei diritti del bambino, compreso
quello dei bambini che magari stavano guardando la TV a casa. A questo proposito,
ricordiamo che nella Carta di Treviso (protocollo firmato il 5 ottobre 1990 da Ordine dei
giornalisti, Federazione nazionale della stampa italiana e Telefono azzurro con l'intento di
disciplinare i rapporti tra informazione e infanzia) si dice:
5) il bambino non va intervistato o impegnato in trasmissioni televisive e radiofoniche che
possano lederne la dignità o turbare il suo equilibrio psico-fisico, né va coinvolto in forme
di comunicazioni lesive dell’armonico sviluppo della sua personalità, e ciò a prescindere
dall’eventuale consenso dei genitori;
La visione di scene di questo tipo, potrebbe alimentare, in un pubblico adulto
predisposto, pericolosi atteggiamenti di voyeurismo e sadismo nei confronti del dolore
infantile.
Chiediamo quindi all'Authority di intervenire, prendendo posizione contro i metodi
di estinzione graduale del pianto e la loro promozione verso i genitori, e ponendo
regole più severe per l'esposizione di bimbi molto piccoli nei reality show, in modo
che mai più vengano trasmesse scene in cui questi ultimi sono sottoposti a
situazioni stressanti e angoscianti, od umilianti, pur col consenso dei loro genitori.
Confidando in una sollecita e positiva risposta,

Associazione Culturale Pediatri, Gruppo Allattando a Faenza, IBFAN Italia, Il
Melograno Centri Informazione Maternità e Nascita, Movimento Allattamento
Materno Italiano, Un Pediatra Per Amico.

Bibliografia
• CARTA DI TREVISO per una cultura dell’infanzia - Documento CNOG/FNSI del 5 ottobre 1990
aggiornato con delibera del CNOG del 30.3.2006 (http://www.odg.it/content/minori)
• Fogli informativi sul sonno dei bambini a cura dell'Infant Sleep Information Source
(http://www.isisonline.org.uk/pdf_info/), in particolare quello sullo “Sleep Training”
(https://www.dur.ac.uk/resources/isis.online/pdfs/ISISPDFsleeptrainingJuly2013.pdf )
• https://www.facebook.com/notes/non-solo-tate/comunicato-ufficiale-per-dissociarsi-da-alcuni-contenuti espressi-
nelle-trasmiss/114965425326804
• Moschetti A.M.,Tortorella M.L., L’estinzione graduale risolve i problemi di sonno dei bambini? Tratto
dai quaderni dell’Associazione Culturale Pediatri 2006; 13(6):264-266 (http://www.acp.it/wpcontent/
uploads/Quaderni-acp-2006_136_264-266.pdf)
• Alessandra Bortolotti, E se poi prende il vizio? Pregiudizi culturali e bisogni irrinunciabili dei nostri
bambini, Il leone verde, 2010
• Grazia Honegger Fresco, Facciamo la nanna. Quel che conviene sapere sui metodi per far dormire
il vostro bambino, Il leone verde, 2006
• James Mac Kenna, Di notte con tuo figlio. La condivisione del sonno in famiglia, Il leone verde,
2011

Lettera al Garante

GAAF;MAMI; IBFAN; ACP; MELOGRANO; UPPA 
hanno scritto e firmato per primi la lettera che vi alleghiamo;
lettera clicca qui (formato pdf)
se volete potete  sottoscrivere come singoli o associazioni.
Mandando la lettera al Garante e aggiungendo la firma della vostra associazione a 
boldrini_l@camera.it
info@ilcorpodelledonne.net
allattandoafaenza@blogspot.com


Allattamento materno, tossici ambientali, promozione della salute

tratto dal sito http://difesalattematerno.wordpress.com/

I contaminanti chimici sono in grado di raggiunge tutti gli ecosistemi del nostro pianeta. Il latte materno è stato usato come biomarker dell’inquinamento ambientale in quanto, per processi di bioaccumulo nei tessuti grassi, molti contaminanti chimici raggiungono concentrazioni facilmente misurabili nel latte materno. L’informazione sulla presenza di contaminanti nel latte materno arriva ai media piuttosto spesso, creando confusione tra i genitori e gli operatori sanitari ed in alcuni casi provoca la sospensione dell’allattamento al seno. In questo documento, il Comitato per l’allattamento materno della Associazione Spagnola di Pediatria (AEP) sottolinea l’importanza di promuovere l’allattamento al seno come la scelta più sana, perché i suoi benefici superano chiaramente i rischi per la salute associati ai contaminanti chimici presenti nel latte materno. Il latte materno contiene fattori protettivi che contrastano i potenziali effetti nocivi connessi con l’esposizione prenatale a inquinanti ambientali. In questo documento si sintetizzano le principali raccomandazioni per ridurre il livello di contaminanti chimici nel latte materno e si sottolinea il ruolo fondamentale delle istituzioni governative nello sviluppo di programmi mirati alla eliminazione o riduzione della contaminazione chimica del cibo e dell’ambiente, così da evitare gli effetti negativi sulla salute dei bambini,derivanti dalla esposizione a questi composti tossici, attraverso la placenta e il latte materno.
aep13contaminanteslm_it.pdf 
 
Sabato 7 Settembre

dalle 10 alle 12

presentazione a Forlì di

"Genitori e bebè 
 
naturalmente a costo zero"

Il lieto evento è alle porte? Avete preparato la “lista nascita”??
Biberon, scalda biberon, latte 1, latte 2, latte 3, omogeneizzati, ciucci, sterilizzatore ciucci, porta ciucci, culle e cullette, api e apette, sdraiette auto dondolanti, creme e cremine, carrozzine e bilancine, per non parlare dei giocattoli di ogni forma e colore…
Ma servono davvero così tanti oggetti (e soldi, e rifiuti)
per fare felice un bebè?
No! L’arrivo di un bebè può essere l’occasione per rivedere
i nostri stili di vita, rendendoli più critici, salutari, economici ed ecologici!!
In collaborazione con
L’apebianca, viale Bologna 277 a Forlì
 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SETTIMANA MONDIALE DELL'ALLATTAMENTO MATERNO_SAM




Il GAAF -  Gruppo allattando a Faenza

in collaborazione con Centro per le Famiglie di Faenza e Ausl Ravenna
organizzano
28 settembre: presso la Sala Conferenze "Maria Luisa Ziani" della Casa delle Associazioni Via Laderchi 3/A Faenza
- ore 15, "FACCIAMO LA PAPPA", ne parliamo con

    Lucio Piermarini, pediatra ACP, autore di "Io mi svezzo da solo",
    Rita Tanas, pediatra endocrinologo, autore di "Il gioco delle perle e dei delfini, riflessioni per aiutare genitori di bambini in eccesso ponderale"
    Maria Luisa Fiumana pediatra del Consultorio pediatrico di Faenza, parlerà dell'alimentazione nelle mense scolastiche di Faenza.

5 ottobre: presso Auditorium S.Umiltà, via Pascoli 15, Faenza
- ore 16.30: "FACCIAMO LA NANNA" Ne parliamo con

    Alessandra Bortolotti, psicologa perinatale, autrice di "e se poi prende il vizio?
    E se poi prende il vizio? Pregiudizi culturali e bisogni irrinunciabili dei nostri bambini
    Claudia Muratori, pediatra neonatologa AUSL Ravenna

- ore 10 " BISOGNI E SIGNIFICATI DELL'ALLATTAMENTO: PAROLE, EMOZIONI ED ATTESE DI MAMME, PAPA' E... BAMBINI!" Ne parliamo con Elisabetta Ciracò (psicologa-psicoterapeuta) e Federica Zampighi (pedagogista del Centro per le Famiglie). 

Nell'ambito dell'incontro sarà presentata la raccolta di testimonianze "Allat- ti amo: mamme e papà raccontano la loro esperienza di allattamento"

Inframezzi di letture teatrali di alcuni contributi della raccolta, a cura dell'Associazione Start


per info: 333 3520627
allattandoafaenza@gmail.com

informafamiglie@comune.faenza.ra.it

Ma mangia o dorme?? E se ciuccetta solo?? …Suzione non nutritiva e suzione nutritiva

 

Ma mangia o dorme? Quante volte ve lo siete chieste, o ve lo hanno chiesto mentre il vostro bimbo ciuccettava beato e addormentato con un fremito al mento? Magari avete provato a staccarlo e lui…ahm!! Ricomincia a ciucciare energicamente. Questa è la prova che nella suzione del bimbo si alternano fasi nutritive a fasi non nutritive. Le fasi non nutritive sono solo un inutile vizietto? No!! …sono fasi importanti e fisiologiche.
Le fasi nutritive si riconoscono perché il ritmo suzione/deglutizione/respiro è di solito 1:1:1. Le deglutizioni sono udibili, visibili e frequenti, avvengono in concomitanza con il riflesso di emissione e la discesa di importanti quantità di liquido. Dopo circa 10 o 20 deglutizioni, il piccolo si ferma per riposare e il riflesso di emissione rallenta. Il piccolo però generalmente non si stacca dal seno e inizia la suzione non nutritiva: si avverte un leggero fremito al labbro, ci sono tante piccole veloci suzioni e poche deglutizioni. Il bimbo sta effettivamente succhiando poche gocce di latte, ma questo tipo di suzione ha effetti importanti sul comportamento, diminuisce lo stress e facilita la motilità intestinale. Inoltre mantiene stimolato il seno e mantiene alto il livello di ossitocina. Di solito dopo un po’ si attiva un nuovo riflesso di emissione e il bimbo riprende a ciucciare attivamente. Ovviamente dopo un po’ di tempo, quando vedete che il bimbo è proprio cotto e non riesce a riprendere una suzione nutritiva, se siete stanche, potete provare a staccarlo, infilando un dito nell’angolo della bocca.

... ma il gaaf cos'è ???

 ... ma il Gaaf cos'è ??? chi sono ??? cosa fanno ??? ma perchè c'era la necessità di un gruppo di auto aiuto per l'attamento a Faenza ? perchè mamme alla pari ? parlano solo di allattamento ?
Capita spesso che ci facciano queste domande, per questo motivo ci ri_prensentiamo : ) sfatando miti e leggende su questo gruppo di mamme alla pari, prima di tutto composto da mamme ed amiche, che dona ad altre mamme e famiglie ore di ascolto e sostegno per puro spirito di volontariato e accoglienza....ecco la nostra storia e esperienza breve ma intensa !!!
Così recita un proverbio africano: "per crescere un bambino occorre un villaggio intero".
Una volta le ragazze crescevano vedendo le loro madri allattare i fratellini, ed avevano una fitta rete di sostegno alle spalle quando diventavano madri. Nella nostra società non è più così. Per questo sono importanti il sostegno da mamma a mamma, i gruppi di aiuto alla pari. La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce l'importanza del sostegno tra pari per la prevenzione della depressione post partum e per il successo dell'allattamento.
Per questo abbiamo fondato anche quì a Faenza una Associazione di volontariato per sostenere le altre mamme tramite sostegno e ascolto telefonico e domiciliarie, incontri auto aiuto tra mamme, incontri con esperti su svezzamento, sonno, allattamento…

Com’è cominciata? 
Possiamo dire che tutto è iniziato nell’estate  2010, noi mamme ci incontravamo al parco e ci scrivevamo mail, condividendo le nostre esperienze di allattamento.  In quell’estate è nata spontaneamente una raccolta firme per chiedere all’ospedale di Faenza di intraprendere il percorso Unicef “Ospedale Amico dei Bambini”. Nell’ottobre 2010 abbiamo organizzato un convegno sull’allattamento ottenendo una buona adesione, di medici, genitori e bambini. E’ stato quel giorno che Donatella, ostetrica ospedaliera e nostra grande amica, ci ha spronato:  “Noi operatori sanitari dobbiamo migliorare nel sostenere l’allattamento, ma anche voi mamme dovete aiutarvi a vicenda! Formate un gruppo di mamme consulenti, coraggio!” Abbiam accettato la proposta di Donatella e abbiamo iniziato a incontrarci regolarmente, ospitate dal Centro per le Famiglie di Faenza, con il quale si è instaurata un’ottima collaborazione. Nel marzo 2011 abbiam fatto un corso di 20 ore OMS UNICEF per consulenti alla pari (poi riproposto quest’anno). Nel gennaio 2012 abbiamo fondato ufficialmente l’associazione Onlus Gruppo Allattando a Faenza.
Siamo state invitate agli incontri preparto del consultorio e abbiamo collaborato  con pediatri e ostetriche.
In circa due anni di attività abbiamo fatto, oltre a gruppi auto aiuto, sostegno telefonico, domiciliare, via mail, anche laboratori di cucina naturale, laboratori di autoproduzione fasce e laboratori di riciclo per bambini.
Dal settembre di questo anno i
nostri incontri auto aiuto sono fissati al terzo sabato di ogni mese al Centro per le Famiglie di Faenza. Non c'è bisogno di iscrizione né preavviso. 

Sono benvenuti anche i papà e i fratellini, e perché no? Anche i nonni!

A volte ci chiedono...sostenete anche le mamme che non allattano al seno?
SI Certo. 
Sosteniamo e accogliamo tutte le mamme, con empatia e ascolto, senza mai giudicare. Molto spesso, anche se l'allattamento al seno non ha avuto successo, le mamme rimangono in contatto con noi, ci chiedono sostegno e talvolta vengono ai nostri incontri di auto aiuto.
Abbiamo però notato una lacuna, nella nostra “utenza”. Non siamo ancora riuscite ad “agganciare” le mamme immigrate. Ci stiamo chiedendo il motivo e stiamo pensando a qualche forma di collaborazione con associazioni che si occupano di mamme immigrate (Caritas, Cav).
Tra le finalità del gruppo c'è anche il diffondere uno stile di accudimento rispettoso dei bisogni del bambino e dell'ambiente in cui viviamo: per questo diamo aiuto pratico e informazioni alle mamme che intendono usare la fascia portabebè e i pannolini lavabili, aderiamo alle campagne di sensibilizzazione sul consumo critico e sulla riduzione dei rifiuti. Siamo state tra le associazioni promotrici (insieme a Isde e ACP) della “Campagna Nazionale per la Difesa del latte materno dagli inquinanti”, presentata a Roma nel marzo 2012. Nel gennaio 2013 abbiamo organizzato un importante convegno nazionale sulla prevenzione primaria e l’inquinamento, con relatori da tutta Italia: Taranto, Roma, Venafro, Parma…testimonianze coraggiose di genitori e pediatri che combattono ogni giorno per la salute dei più piccoli, nei siti più inquinati d'Italia.

Abbiamo scritto a questo riguardo due libricini: un librino per bimbi  "Un mondo da salvare", e un libro per genitori "Genitori e bebè naturalmente a costo zero" miniguida al consumo critico, che stiamo presentando durante il ciclo di incontri “Un bebè in arrivo” organizzato dal Consultorio.
Stiamo attualmente scrivendo un altro libricino per bimbi,che sarà la base dei nostri incontri nelle scuole materne e primarie:
Cuccioli mammi-feri!” ovvero…come vengono allattati, svezzati, coccolati i cuccioli mammiferi?

E per finire…nell’ottica della sobrietà e del riuso, prestiamo fasce e meitai,abbiamo una piccola biblioteca, e presto anche attiveremo anche una...“pannolinoteca” in collaborazione con l'associazione www.nonsolociripa.it.


Per tenervi aggiornati consultate il nostro sito
http://www.allattandoafaenza.blogspot.com/
o scrivete a
 allattandoafaenza@gmail.com

(Ah, dimenticavamo! Il nostro gruppo si sostiene attraverso donazioni delle mamme, sovvenzioni di Enti, quote associative. Non accettiamo sponsorizzazioni da produttori o distributori di articoli per l'infanzia che violino il Codice Internazionale per i sostituti del latte materno, OMS UNICEF http://www.mami.org/altrepag/fullcode.html)

Conto Corrente Ass. Onlus Gaaf : C01/00000158640

IBAN : IT 31 B 05018 02400 000000158640

Banca Popolare Etica Scpa, Filiale di Bologna Viale Masini n. 4/2c - 40126 Bologna




autunno Gaaf 2013


Sabato 7 settembre
10-12 presentazione librino "Genitori e bebè naturalmente a costo zero" presso Apebianca Forlì

Domenica 8 Settembre
"Festa delle Associazioni" 16-19 punto informativo Parco via Calamelli

Domenica 15 Settembre
parco Bucci domenica 15 settembre dalle 16 per la "Festa dei bambini"

organizzata dal Comune di Faenza 
punto informativo pannoli lavabili, fasce porta bebè ed allattamento materno
giochi per i più piccini
---------------------------

Incontro tra mamme sul tema:
Allattamento e piccoli problemi...
come risolverli?
parleremo da mamma a mamma di allattamento, fasce, pannoli lavabili...

Presso il Centro per le famiglie
del Comune di Faenza
via degli Insorti 2 - 48018 Faenza (RA
)
dalle ore 10 alle ore 12.00

sabato 21 Settembre


incontri pomeridiani dalle ore 16 alle ore 18.00 




Sabato 19 Ottobre

Sabato 16 Novembre


Sabato 14 Dicembre
 

--------------------------------------------
Baby Days 1-3 novembre
presso Centro Fieristico Foro Boario
Venerdì 1
16-19 Pannoli lavabili e pannolinoteca. "Cappuccetto verde e il cacciatore cattivo" da colorare e lettura della fiaba ambientalista
Sabato 2
10-12 Volontarie: fiori con materiale di riciclo
16-19 presentazione libricino "Genitori e bebè naturalmente a costo zero"
Domenica 3
(10-12): teatrino bimbi e laboratori riciclo, mammiferi.
(15-17): mini-corso allattamento.
(17-19): fasce porta bebè.

CORSO DI FORMAZIONE CONSULENTI ALLA PARI ALLATTAMENTO MATERNO




A Modena viene organizzato un CORSO DI FORMAZIONE su modello OMS/UNICEF per CONSULENTI ALLA PARI (Peer Counselor) in ALLATTAMENTO MATERNO, base ed avanzato. Docente Tiziana Catanzani.
Ecco il link del corso : http://nuovanascita.jimdo.com/settimana-allattamento-materno-sam-1-7-ottobre/
Si svolgerà nel modenese e viene organizzato dal Circolo Primo Respiro-Spazio Nascita Centro Studi aps e asd. Su fb Spazio Nascita.

Zanzare... difendersi con alternative innoque e non tossiche !

Stanno tornando le zanzare... come difendersi senza avvelenare aree verdi, aree gioco e senza dimenticare che i bimbi giocano nel verde, spesso toccano oggetti e portando le manine in bocca ?
 
Due alternative innocue e ben note nei paesi caldi :
 
1. una è la protezione individuale mediante zanzariere, maniche lunghe, pantaloni lunghi, etc, insomma non esporre la pelle alle punture di zanzara, o esporne il meno possibile per ridurre al minimo la probabilità di essere punti;
 
2. la seconda è sia individuale sia collettiva e consiste nel ridurre i luoghi dove le zanzare si possono riprodurre (acquitrini, pozze d'acqua, vecchi copertoni e recipienti di vario tipo che accumulano acqua etc. ) in vicinanza di insediamenti umani. Le zanzare hanno bisogno di deporre uova in acqua, alcune in qualsiasi acqua anche sporca, altre come la zanzara tigre predilige acque pulite. Se non trovano dove deporre le uova nelle vicinanze di insediamenti umani, si riprodurranno meno, diminuendo la necessità di proteggersi o di usare insetticidi. In diversi paesi equatoriali riescono quasi sempre a controllare una grave malattia (dengue) trasmessa dalla zanzara tigre usando questi metodi.

Fiera del Baratto e del Riuso


Anche il GAAF avrà un banchetto alla 

Fiera del Baratto e del Riuso 
il 27 giugno 2013 
dalle 16.00 alle 21.00 
al Parco Tassinari di Faenza

saremo presenti per parlare da mamma a mamma di 
allattamento, alimentazione, pannoli lavabili, fasce porta bebè... 
e poi tante sorprese... 
"genitori e bebè naturalmente a costo zero" 
gioco sui mammiferi... per bimbi 
gioco sui luoghi comuni... per mamme !!! 
coloriamo "cappucetto verde e il cacciatore cattivo"... favola ambientalista per bimbi !!! 
vi aspettiamo !!!! 

CALENDARIO INCONTRI - ESTATE 2013


CALENDARIO INCONTRI - ESTATE 2013

Tutti gli incontri si terranno presso il
Centro per le amiglie del Comune di Faenza
via degli Insorti 2
5° piano con ascensore e ampio parcheggio

Sabato 8 Domenica 9 giugno 

"Il LATTE di MAMMA non si scorda mai”
Festa nazionale allattamento materno organizzata e promossa dal Ministero della Salute a Ravenna Piazza San Francesco. Punto informativo Mamme Gaaf e giochi per bambini:
  • gioco a schede per bimbi: "allattamento e mammiferi"
  • gioco a schede per mamme e papà "dove ti riconosci???"
  • "genitori e bebè naturalmente a costo zero" librino edito dal Gaaf
  • "Cappuccetto verde" librino per bimbi leggi e colora
  • Gioco per bimbi gigli e portafogli a partire dai rifiuti domestici... nulla si crea e nulla si distrugge all'inceneritore preferisco il gioco con mamma e papà !
Sabato 15 Giugno
ore 10.00 - 12.00
incontro di autoaiuto parliamo tra mamme di: allattamento, alimentazione, pannoli lavabli e fasce porta bebè...

Giovedì 11 luglio 
ore 17.00 
incontro
"Genitori e bebè naturalmente a costo zero"
e presentazione libricino buone
pratiche in collaborazione con il Consultorio di Faenza

Sabato 20 Luglio
ore 10.00 - 12.00
incontro di autoaiuto parliamo tra mamme di: allattamento, alimentazione, pannoli lavabli e fasce porta bebè...

Sabato 17 Agosto
ore 10.00 - 12.00
incontro di autoaiuto parliamo tra mamme di: allattamento, alimentazione, pannoli lavabli e fasce porta bebè...

IBFAN – alimentazione dei bambini e residui chimici


21

Importante statement dell’Ibfan diffuso in tutto il mondo, ora tradotto in italiano.

I genitori, coloro che lavorano con l’infanzia e gli operatori sanitari sono giustamente preoccupati per l’alimentazione dei bambini in questo mondo inquinato. Gli innumerevoli insuccessi del sistema di protezione per la sicurezza alimentare e la presenza di sostanze tossiche e di residui chimici nel cibo potrebbero avere conseguenze dannose per la salute dei bambini.
In questo contesto, c’è bisogno di informazioni obiettive e indipendenti da interessi commerciali sui rischi e i pericoli dell’inquinamento ambientale. Questa precisazione dell’IBFAN, pubblicata nel 2013, fornisce le informazioni necessarie, tratte da ricerche aggiornate pubblicate su riviste scientifiche accreditate.


http://difesalattematerno.wordpress.com